Vincenzo Fiore Marrese

Intento

Le mie opere sono corpi.

Ho iniziato a sviluppare il mio lavoro artistico attorno al corpo inteso come corpo umano. Col passare del tempo ho esteso la mia idea di corpo al corpo animale, poi a quello vegetale. Infine, ho iniziato a pensare al corpo come corpo delle cose, degli oggetti d’uso comune. In alcuni casi è il mio stesso corpo ad essere l’opera, in altri realizzo degli oggetti, ma gli oggetti, a loro volta, sono, per me, corpi. Anche quando realizzo immagini non le considero, salvo rarissimi casi, raffigurazioni di corpi, ma corpi esse stesse. Ho studiato il corpo come corpo vivente osservando i modelli dal vivo. Sono passato a studiare il corpo come cadavere osservando i reperti conservati nelle collezioni scientifiche dei musei della mia città. Ho studiato il corpo come corpo animale concentrandomi sull’anatomia comparata dei vertebrati comprendendo che il corpo si dispiega attraverso molteplici manifestazioni ma mantiene, a svariati livelli, una sua unità, una sua coerenza. Il punto è, a che livello si situa questa sua unità? Il corpo di un delfino è corpo così come il corpo di una sedia? Attualmente sto sviluppando la mia idea di corpo attraverso la riflessione filosofica come mezzo per espandere ed affinare il mio lavoro artistico.

cookie policy | © Vincenzo Fiore Marrese, C.F. MRRVCN77C19D612B